Consulenza Finanziaria

“Lo so che ho redditi elevati, ma i soldi per pagare le imposte dove sono?

“Siamo sicuri che le spalle siano abbastanza larghe per sopportare quel mutuo?

“C’è spazio per aumentare il compenso agli amministratori?

“Sto crescendo tanto, ma non starò facendo il passo più lungo della gamba?

 

“Mi conviene cambiare quel macchinario?

“Ma quanto dovrei vendere per giustificare l’acquisto di quel capannone?

“Per avviare una nuova attività cosa devo valutare?

“Con tutte le novità recenti cosa cambia nelle scelte?”

 

“E se anziché comperare facessi un leasing?

“Ma quanto sto pagando sul c/c?

LA TUA IMPRESA E LE BANCHE

La relazione che l’impresa costruisce con la Banca è centrale per la sua sussistenza e il suo sviluppo. Dal 2006 è entrato in vigore l’accordo internazionale denominato “Basilea 2” che prevede, tra le tante novità, l’attribuzione di un rating a tutti i soggetti richiedenti un prestito.

 

RATING: Cos’è?

Con tale termine si vuole indicare la classe di merito creditizio (AAA, AA, A, BBB, ecc...) che viene attribuita dalla banca sulla base di criteri oggettivi e codificati in seguito alla valutazione della rischiosità del soggetto richiedente. 

La rischiosità è espressione della capacità del soggetto richiedente di rimborsare il debito.

Classi di merito creditizio associate a rischiosità più elevate (CCC, CC, C) comportano tassi di interesse sui finanziamenti molto più onerosi e in casi estremi, la negazione del finanziamento.

 

RATING: Cosa può fare l’impresa?

L’impresa può e deve partecipare attivamente a questa “fase di valutazione” ed evitare di subire un rating negativo. É dunque necessario:

  • Garantire un flusso informativo trasparente nei confronti del sistema bancario;
  • Pianificare per tempo le proprie strategie d’investimento, al fine di reperire adeguate risorse finanziarie.
  • Rafforzare la propria struttura patrimoniale e finanziaria, nonché la propria  immagine nei confronti degli istituti di credito.

 

ACCESSO AL CREDITO: Come migliorarlo?

Esistono due tipi di credenziali che agevolano il dialogo tra impresa e banca:

  • Presentazione di garanzie (personali e reali).
  • RICORSO ALLA CONSULENZA, ovvero un professionista esperto in temi fiscali e finanziari, in grado di produrre informazioni che rispettino i requisiti di trasparenza, continuità e completezza richiesti dalle Banche.

 

IL CONSULENTE: Perché sceglierlo?

Il Consulente trasmetterà all’impresa la capacità di autovalutarsi, assumendo per se stessa un valore strategico determinante per il proseguo dell’attività, e conseguentemente la capacità di gestire i rapporti con gli Istituti di Credito.

 

In quest’ottica il Nostro Studio si offre quale figura professionale competente in grado di fornire alla vostra azienda un ottimo biglietto da visita per “entrare” in banca.

CONTATTACI ORA!

Richiedi un Check Up Gratuito

Assistenza Clienti

  • Per informazioni o richieste di assistenza, contattaci al nostro numero:
  • 059 212700